Tag:

Travis Scott

Nuovo narcotico videoclip per Travis Scott, che co-dirige il promo di Highest in the Room assieme a Dave Meyers. I due non lesinano sugli effetti speciali trash, indugiano sui corpi femminili e inanellano una serie di scene altamente simboliche, finendo il bad trip con Scott, la testa fra le nuvole, che ne espira a sua volta una a a forma di donna.

Jonah Hill prosegue la sua carriera videomusicale con una commission d’eccellenza, che gli arriva da Travis Scott. Wake Up è l’ultimo estratto dal fortunato Astroworld, nel promo il rapper texano è l’unica persona sveglia in un mondo di addormentati. Si aggira tra gli interni e gli esterni di una villa, fluttua nell’aria – abbondante uso degli effetti speciali, che non disdegnano il trash – mentre il mondo sembra cadere a pezzi in un bianco e nero di pura decadenza.

Citazionismo spinto, effetti speciali a go-go e la solita variegatissima messe di situazioni diverse e più o meno lontane fra loro. Sì, questo video è diretto da Dave Myers (ma scritto da Matt Walton). Antisocial vede le due star del video, Ed Sheeran e Travis Scott, vestire i panni di tanti differenti personaggi, in un vero trionfo di costumi, colori e gag.

James Blake e Travis Scott si incontrano ad un caffé e tra una chiacchiera e l’altra il cantautore e produttore brittanicco parte in un trip, abilmente diretto da quel matto di Nabil. L’intento, più o meno scherzoso, è quello diricreare il momento della creazione del brano, mettendo in scena una proiezione mentale del protagonista.

Mile High si svolge dunque dentro la sua mente, dove i due artisti duettano muovendosi sopra l’iride di un occhio, in una sorta di buco nero dove galassie e interiorità umana s’incontrano. Insomma, un gran bel viaggio, adattissimo alle chill vibes di questo singolo. Al brano ha collaborato anche ilbeatmaker Metro Boomin.

Newer Posts

Questo sito usa dei cookies. Sapevatelo. OK Leggi di più