Tag:

Matilda Finn

È stata dura, ma anche questa volta ce l’abbiamo fatta a selezionare un bel gruzzolo di videoclip usciti ad agosto (o almeno quasi tutti, alcuni sono addirittura di luglio). Ne abbiamo presi 10 da quelli già schedati sul nostro sito più altri 10 che abbiamo dovuto recuperare in fretta e furia dopo le vacanze. A questi abbiamo aggiunto anche un videoclip italiano, ovvero la bella animazione realizzata da Bruno D’Elia per Daniele Celona e il suo featuring con Pierpaolo Capovilla. Buon divertimento!

Steady Holiday – Who Is Gonna Stop Us (Isaac Ravishankara)
Col3trane – Fear and Loathing + Britney (Oscar Hudson)
Sevdaliza – Shahmaran (Emmanuel Adjei)
Travis Scott – Stop Trying To Be God (Dave Meyers)
Tyler, The Creator feat. Kali Uchis – See You Again (Wolf Haley)
Black Honey – Midnight (Shaun James Grant)
Orions Belte – Joe Frazier (Steph Hope)
Odd Beholder – Loneliness (Annalena Fröhlich)
Son Little – The Middle (Daria Geller)
King Krule – Biscuit Town (CC.Wade)

Sophie Hunger – Tricks (Matilda Finn)
Cuts – Dream Voyager (Patrick Blades)
Abyusif – Azrael (Wael Alaa)
Conner Youngblood – Cheyenne (Johannes Greve Muskat)
Rubblebucket – Annihilation Song (Amanda Bonaiuto)
Sam Tudor – New Apartment (Lucas Hrubizna)
Jazzanova feat. Jamie Cullum – Let’s Live Well (Savanah Leaf)
John Grant – Love Is Magic (Fanny Hoetzeneder)
Indochine – Station 13 (Bouha Kazmi)
Gravedgr – Rampage (Paco Raterta)

Daniele Celona feat. Pierpaolo Capovilla – Shinigami (Bruno D’Elia)

Ha collaborato Angelo Forzatti

Qui sopra trovi la playlist Youtube dei 15 migliori video di marzo, scelti dalla nostra accurata selezione quotidiana.

Abbiamo 8 videoclip da tutto il mondo, dalla Polonia all’Argentina, passando per Francia, Stati Uniti e via dicendo. Il loop la fa da padrona, con diversi video giocati attorno alla ripetizioneFlary, Over and Over e Ice Teens. Interessante notare anche come ben tre video vedano al centro una coppia padre e figlio/a, segnati diversamente dalla scomparsa della madre, “assenza, più acuta presenza” nei video di Peupleraie, Reign e Luzapris. Infine, abbiamo apprezato particolarmente anche la psichedelia spensierata e allegrotta dei Crumb e il conturbante femminismo cyberpunk di Easy to Do.

Sei sono invece i lavori che abbiamo scelto dall’Italia, per un mese particolarmente ricco di uscite di rilievo. Abbiamo cominciato con il secondo promo dei Ground’s Oranges per The Zen Circus (uscito lo stesso giorno di un altro buon lavoro, Veronica N.2 dei Baustelle), seguito a poca distanza dall’interessante Gli Uomini Hanno Fame di Andrea Laszlo De Simone (qui puoi leggere la nostra intervista al co-regista Gabriele Ottino). Più avanti troviamo Muse di Francesco De Leo, diretto da Jacopo Farina che c’ha raccontato un po’ il dietro le quinte di un video intimista, con un tocco psichedelico-casalingo che se condivide l’attitudine del già citato Locket, effettua scelte stilistiche radicalmente differenti, ma non per questo meno affascinanti.

I neon sono al centro di due video completamente diversi: Andrea Poggio è protagonista di una «passeggiata sintetica» nel mondo digitale dei sempre bravi Giorgio Calace e Karol Sudolski (Miraggi metropolitani), mentre Elenoir debutta nei panni di un angelo della morte (o meglio, del suicidio) in un video notturno ed elegantissimo diretto da Cristiano Pedrocco. Infine, le montagne russe emozionali del teenager travestito di Hollywood Pompei, video (dei Trilathera) e brano (dei Manitoba) entrambi dal gran tiro.

LINK ALLE NOSTRE SCHEDE

***Mondo***

PRO8L3M – Flary (Piotrek Matejkowski)
Bipolar Sunshine – Easy to Do (Matilda Finn)
Crumb – Locket (Haoyan of America)
Clement Froissart – Peupleraie (Thibault Dumoulin)
Jack White – Over and Over and Over (Us)
Motorama – I See You (Kinopravda)
Overwerk – Reign (Lasse Noer, Lasse Tvilum Toft)
Maud Geffray – Ice Teens (Thomas Vernay)
La Invasión – Luzparis (Astor Schiantarelli)

***Italia***

The Zen Circus – Il fuoco in una stanza (Zavvo Nicolosi)
Andrea Laszlo De Simone – Gli uomini hanno fame (Sans, A L De Simone)
Francesco De Leo – Muse (Jacopo Farina)
Andrea Poggio – Miraggi metropolitani (Giorgio Calace e Karol Sudolski)
Elenoir – This War (Cristiano Pedrocco)
Manitoba – Hollywood Pompei (Trilathera)

Non lascia certo indifferenti il nuovo encomiabile lavoro firmato da Matilda Finn: Easy to Do del produttore cantante/rapper di Manchester Bipolar Sunshine  ci trasporta diretti al centro di una storia che potrebbe essere la fine di un film follemente violento e poetico. In una stanza illuminata di blu, una donna ingoia un proiettile prima di estrarre dal petto di un uomo una colomba. E questo è solo l’inizio…

Older Posts

Questo sito usa dei cookies. Sapevatelo. OK Leggi di più