Tag:

Erika Errante

Anche settembre va in archivio con una buona dose di videoclip italiani di qualità e la playlist che vi proponiamo è alquanto variegata per registi, genere musicale, tipo di video e budget.

Si va dall’approccio minimal ma molto intenso di Uolli (Mother, per Flamingo) o di un Valerio Desirò anche protagonista e ballerino (Fantasmi, per i Santamarya), alle produzioni girate all’estero come l’interessantissimo Barrio, nuovo singolo di Mahmood diretto da Attilio Cusani, oppure l’ultima fatica di Andrea Folino, alle prese con La tua canzone di Coez.

Per quanto riguarda le presenze fisse o quasi di questa rubrica, proponiamo addirittura due lavori dei Bendo: Tommaso per Fulminacci – solito concentrato di nostalgia anni ’90, condito però da uno sforzo narrativo riuscito nel suo piccolo – e Settembre, girato per Gazzelle, forse uno dei loro lavori migliori.

Inoltre i nostri aficionados riconosceranno anche le firme di Cinepila – il collettivo catanese che ha realizzato un nuovo video per Cesare Basile, sempre nel loro stile criptico ed evocativo -, dei SANS – duo torinese che ha finalmente visto pubblicare il loro lavoro per il batterista Khompa – e di Trilathera – altro duo, che hanno illustrato il ritorno dei Siberia.

Anche a fine mese ci sono state delle belle uscite. Abbiamo selezionato infatti un altro bel lavoro di Erika Errante, che per i Pitchtorch concepisce il viaggio introspettivo di una ragazza verso la natura più selvaggia, e poi un video di tutt’altro tenore e spirito, con il punk aggressivo dei Nouccello: una piccola gemma nascosta come Piano B, diretto da Luigi Milardi e Valentina Natarelli.

Siete d’accordo con le nostre scelte o manca qualcuno?

PLAYLIST

Fulminacci – Tommaso (Andrea Santaterra, Lorenzo Silvestri)
Flamingo – Mother (Uolli)
Cesare Basile – L’Arvulu Rossu (Giovanni Tomaselli)
Mahmood – Barrio (Attilio Cusani)
Santamarya – Fantasmi (Valerio Desirò)
Siberia – Ian Curtis (Trilathera)
Khompa – Religion (SANS)
Coez – La tua canzone (Andrea Folino)
Levante – Bravi tutti voi (Jacopo Farina)
Gazzelle – Settembre (Andrea Losa, Lorenzo Silvestri)
Nouccello – Piano B (Luigi Milardi, Valentina Natarelli)
Pitchtorch – Pictures Are Going Wild (Erika Errante)

Erika Errante dirige il videoclip di Pictures Are Going Wild, primo singolo dei Pitchtorch, superband formata da Mario Evangelista dei The Gutbuckets, Danilo Gallo dei Guano Padano e Marco Biagiotti dei The Vickers. Protagonista del video una giovane ragazza, interpretata da Cecilia Toni, che abbandona la propria auto sul ciglio della strada per intraprendere un viaggio nella natura più incontaminata e profonda, alla ricerca di sé stessa.

Uno spazio completamente giallo restituiscie il conflitto interiore raccontato dagli /handlogic nella loro Communicate, singolo che anticipa l’uscita del loro primo album Nobodypanic. La regista Erika Errante ha fatto fronteggiare il cantante Lorenzo Pellegrini con l’attore Toni Pandolfo, che viene ferito e torturato fino a far sgorgare fiumi di sangue nero. Il finale cruento è però tagliato al momento giusto, grazie ad una chiusura brillante e degna di nota.


Doppio remix e doppio videoclip per i Marti, due storie che si intersecano con un medesimo protagonista. Nella prima rielaborazione del brano Vicious Games, ad opera di Matteo Cantaluppi, ci ritroviamo in un bosco misteriosa, in una notte buia, dove il frontman dei Marti (Andrea Bruschi) è inseguito da una misteriosa figura femminile. Per fuggire costruisce una strana porta dimensionale che lo teletrasporta nel secondo videoclip (con il remix a cura di Uncle Dog), girato invece dentro un sinistro museo di storia naturale.

«Ho abbracciato da subito quest’operazione di dare un volto alle due rivisitazioni diversissime del medesimo brano dei Marti», afferma la regista Erika Ferrante. «Volevo che ci fosse una cornice cinematografica e una continuità non soltanto narrativa», proseuge, «e sono stati proprio gli arrangiamenti a fornire la chiave di lettura, che guida il protagonista (Andrea Bruschi) in una sorta di loop che connette un video all’altro. Lavorare con un attore professionista come Andrea mi ha permesso di focalizzarmi maggiormente sul lato cinematografico, interpretando i video come due trailer di uno stesso film mai realizzato».


Questo è uno dei tanti video che ci vengono proposti ogni settimana. Invia il tuo tramite il nostro apposito form!

Questo sito usa dei cookies. Sapevatelo. OK Leggi di più