Tag:

Sigrid

Il giorno prima delle riprese il volo di Sigrid viene cancellato. Oltre un mese di preproduzione all’aria, l’intero budget sprecato. Questa la sorte che doveva toccare al video di Mine Right Now. Ma poi il genio: il regista Max Siedentopf ha deciso di vestire i panni della cantante, con un’imitazione dall’esito comico e irresistibile, salvando il lavoro dell’intera crew e riuscendo a proporre un video divertente e sicuramente originale.

Il revival anni ’90 così caro alla norvegese Sigrid pervade styling e set di Don’t Fell Like Crying, portait video completamente devoto alla figura della cantante, con le sue energiche mosse di danza come autentica firma.

Il lavoro di Zhang+Knight qui è quasi invisibile, occupati a togliere tutto il superfluo e giocare sottilmente con i colori, che da caldi si fanno man mano freddi quando vengono investiti dal tocco o dallo sguardo dell’artista.

Sono passati decenni dalla nascita e dalla diffusione del videoclip, ma l’intensa produzione dell’anno in dirittura d’arrivo (sempre più eclettica e variegata) è l’ennesima dimostrazione di come questo tipo di comunicazione, che unisce immagini e musica, sia ancora il mezzo più potente e diretto a disposizione di un artista per presentare agli ascoltatori la propria proposta creativa.

Un particolare che ho notato nelle classifiche delle testate internazionali è una certa autoreferenzialità tipica dei paesi anglofoni (in particolare nelle testate statunitensi): anche se è ovviamente impossibile escludere dalla top ten lavori del calibro di This Is America, mi sembra esagerato citare prodotti tecnicamente ineccepibili ma fini a sé stessi come la notte al museo dei coniugi Carter, o peggio ancora Ariana Grande che fa il verso a Mean Girls, ma tant’è.

Buona visione!

Pagine: 1 2 3 4 5

Newer Posts

Questo sito usa dei cookies. Sapevatelo. OK Leggi di più