Tag:

Jay Rock

Matilda Finn impollina con un’atmosfera surreale il brano old school di Jay Rock, che rappa sulle decisioni impulsive e su scelte vitali da fare con attenzione in un mondo di squali. For What It’s Worth si apre con un intro bianco e nero che è una dichiarazione di intenti: se la tecnica può ricordare il sogno di Elephant Man, il contenuto evanescente lascia lo spettatore con più di qualche domanda.

Dal momento in cui attacca il brano vero e proprio, il videoclip si divide in due parti: la prima si apre con l’arresto di Jay Rock, messo a forza dentro una voltante, e prosegue con un travelling digitale in bianco e nero che attraversa tutto l’hood con il suo carico di sbandati, bambini spensierati ma non troppo e madri coi fiori in mano pronte a piangere i propri figli.

La seconda metà, come il brano, si incentra invece sulle figure femminili, siano esse vere e proprie strippers oppure delle api. La tonalità nero e blu ricorda l’ultimo lavoro di Finn (Easy to do per Bipolar Sunshine), mentre le lyrics vengono evocate con una serie molto elegante di dissolvenze e sovrimpressioni.

Nel finale, torniamo dentro l’auto in cui Jay Rock era in manette: ora è un uomo libero e l’auto della polizia e una berlina elegante coi vetri oscurati. Ma è un successo effimero, tutto infatti scompare eccetto la strada, il quartiere e le cavallette. Damn hornets…

Nuovo video per Kendrick Lamar: King’s Dead è frutto della collaborazione con Jay Rock, Future e James Blake. A dirigere il promo è il sodale Dave Free (i due insieme si firmano come the little homies) e Jack Begert (già regista per Lamar in passato e specialista di video hip-hop).

Il video accumula (come sempre quando si parla di Lamar) situazioni e intuizioni geniali; ganci visivi che basterebbero per anni e che invece vengono spiattellati uno dopo l’altro. Infine, la perfetta conclusione, in cui i comprimari scompaiono ed emerge la solitudine del protagonista Lamar, che si lancia in versi colmi di frustrazione. Un finale duro, subito stemperato dai titoli di coda con out takes.

Questo sito usa dei cookies. Sapevatelo. OK Leggi di più