Category:

Classifica

Che anno è stato per il videoclip italiano? Complessivamente positivo, magari non tale da farci parlare di risorgimento, ma sono arrivate importanti conferme da un manipolo di videomaker che, siamo convinti, daranno ancora molti frutti in futuro. Fuori dall’indie – inteso qui come un calderone generico che contiene tutta la musica italiana extrasanremese, extratalent, extraligabuevascorossi (eh sì, siamo ancora lì…) – la situazione rimane però drammatica. Facciamo nostre le parole di Francesco Lettieri:

I video mainstream italiani sono di un livello bassissimo, girati completamente a cazzo di cane (passatemi la volgarità), senza un minimo di gusto e competenza. Mi chiedo come sia possibile e l’unica risposta è che è proprio quello che si meritano. Il pop italiano è indecente (da Mucchio Selvaggio, settembre 2017, p.48)

La classifica che segue, al di là delle gerarchie che, come è ovvio, lasciano il tempo che trovano, restituisce una fotografia abbastanza precisa dello stato del videoclip italiano. La qualità media di questa lista, ammettiamolo, non è alta: la maggior parte dei video sono discreti, ma poco altro. I video di valore sono infatti le eccezioni che confermano la regola di un settore asfittico, che paga e pagherà ancora a lungo non tanto le ristrettezze economiche, ma soprattutto la pressoché totale assenza di una cultura videomusicale.

Pagine: 1 2 3 4 5

http://gph.is/2Ef7zwf

Il videoclip è uno zombie audiovisivo dato per spacciato troppe volte. Stando agli osservatori, sarebbe morto almeno tre o quattro volte. E invece i promo sono ancora qua, indifferenti ai manifesti funebri, e ogni anno ci costringono a fare i conti con alcune gemme imperdibili. Fare questa Top 20 è stata una fatica, pur prendendola come un gioco: alcuni video bellissimi sono stati esclusi, l’ordine è cambiato più volte, ma tant’è. Pazienza se ci siamo fatti scappare qualcosa, se abbiamo sopravvalutato questo o sottovalutato quello: abbiamo tempo per cambiare idea, recuperare, dimenticare

Brindiamo ai registi, ai produttori e ai tecnici che, nonostante i budget ridotti, le prestazioni non pagate, le giornate lavorative di 25 ore, ancora ci credono, vanno avanti imperterriti sulla strada delle loro visioni e ci regalano queste perle. Piccole epifanie, momenti di gioia e tristezza capaci di farci ridere o di commuoverci.

Più che un bilancio, una graduatoria o un giudizio definitivo, questa classifica vuole servire da punto d’inizio, nella speranza che i vaghi responsi che escono su questa pagina possano fare da mappa; una mappa da cui cominciare a esplorare i tesori che questo formato cela negli angoli remoti di Internet. Il campo del music video rimane infatti il perfetto punto di incontro tra tensioni sperimentali e necessità commerciale. Per sua natura, il videoclip può trascendere i limiti del realismo narrativo senza perdere il “tiro”; può trasportare più facilmente lo spettatore in un universo altro, può farlo viaggiare quasi letteralmente sulle ali della fantasia, piegando il tempo e lo spazio alle sue necessità. La cosa audiovisva più simile a un sogno.

E allora cominciamo: alla posizione numero venti…

Pagine: 1 2 3 4 5 6

La fine dell’anno porta con sé automaticamente le liste delle cose migliori (o peggiori) degli ultimi 12 mesi. Abbiamo chiesto a registi e addetti ai lavori di farci sapere quali sono i video che più li sono piaciuti nel 2017. Un po’ per essere sicuri di non lasciare fuori niente e un po’ per scoprire i loro gusti in modo da saperne un po’ di più sul loro conto. In questo “primo episodio”: Zavvo Nicolosi, Riccardo Salvi, Ross McClure e Thanos Psicogios.

Pagine: 1 2 3 4 5

Si avvicina la fine dell’anno e, se siete davvero appassionati di qualcosa (di qualsiasi cosa), scatta il momento di fare le classifiche. Il miglior coso dell’anno di qua, la miglior cosa dell’anno di là e così via. Avete presente, no?

Ebbene, noi qui ci occupiamo di videoclip e ben presto vi faremo sapere quali sono stati a nostro avviso i lavori migliori del 2017. Ma la fine dell’anno è anche l’occasione per festeggiare il primo anno di vita di Videoclip Italia: sì, perché il 29 dicembre 2016 questo bel sito andava online per la prima volta. E quale miglior maniera di celebrare questo anno passato assieme che non con uno specialone classifiche?

E allora non indugiare, facci sapere la tua opinione: mandaci la tua top 10 (o top 5 o top 3 o chi più ne ha più ne metta!) all’indirizzo e-mail postmaster@videoclip-italia.com oppure tramite messaggio privato sulla nostra pagina Facebook. Le pubblicheremo tutte, promesso!

Questo sito usa dei cookies. Sapevatelo. OK Leggi di più