Classifiche 2018: La TOP 20 – ESTERO di Angelo Forzatti


15) Loyle Carner – Ottolenghi (Oscar Hudson)
Leggi alla voce gondryano.



14) MK – Back and Forth (Finn Keenan)
La musica e il ballo possono diventare una malattia incurabile? Ma soprattutto perché curarsi?



13) Anouk – Het is klaar (Michael Middelkoop)
Femminismo estremo, ovvero quando le donne passano da vittime a carnefici.



12) Ships – Another Way (Stevie Russell)
Azzeccare il protagonista è difficile, a maggior ragione se si tratta di un bambino. Un gran lavoro di casting.



11) Rosalía – Pienso en tu mirá (CANADA)
Flamenco, camionisti, corride e armi da fuoco. La potenza dell’estetica urban/folckloristica di Rosalía sparata in faccia come un tir in corsa.