Il meglio del meglio – Febbraio 2017

 

 

Mese ricco di nuove importanti uscite, soprattutto in ambito femminile. Dal ritorno “impegnato” di MIA a quello di Lana Del Rey, che conferma le attese. Passando per la svolta politica (credibile?) di Katy Perry, fino al folle detour di Lady Gaga (dirige con mano sicura Jonas Akerlund). Nel mezzo anche le operazioni più radicali di Goldfrapp e Grimes, il bel video di LIM e le outsider Alexandra Savior e Sevdaliza.

Stupisce in senso positivo anche un altro atteso ritorno, ovvero quello dei The Blaze, che con Territory mettono in fila il secondo video di altissimo livello. Non male la meta-comedy dei Lemon Twigs firmata da Nick Roney o la scatenato Ilya Naishuller che per i russi Leningrad abbanona il POV e mette in scena un reverse-video altamente spettacolare.

E poi tanto altro ancora: anche questo febbraio ce n’è stato per tutti i gusti.

Sampha – (No One Knows Me) Like The Piano (Dir. Jamie-James Medina)
Foreign Fields – Take Cover (Dir. Bennet Johnson
Alexandra Savior – Mirage (Dir. Irrum)
Chance the Rapper – Same Drugs (Dir. Jake Schreier
Watsky – Lovely thing Suite Part 1: Conversations (Dir. Carlos Lopez Estrada)
M.I.A. – P.O.W.A. (Dir. M.I.A.)
Goldfrapp – Anymore (Dir. Goldfrapp)
Grimes feat. Janelle Monáe – Venus Fly (Dir. Grimes)
Lady Gaga – John Wayne (Dir. Jonas Akerlund)
Dan San – The Call (Dir. Simon Medard)
Sevdaliza – Amandine Insensible (Dir. Piet Langeveld)
L I M – Game Over (Dir. Giorgio Calace, Karol Sudolski)
The Lemon Twigs – I Wanna Prove to You (Nick Roney)
Leningrad – Kolshik (Dir. Ilya Naishuller)
Little Cub – Too Much Love (Dir. Lily Rose Thomas)
Lana Del Rey – Love (Dir. Rich Lee)
Katy Perry feat. Skip Marley – Chained to the Rhytm (Dir. Matthew Cullen)
The Blaze – Territory (Dir. The Blaze)

Vedi anche: Gennaio 2017; Guida ai videoclip di Sanremo